Come i casinò utilizzano la tecnologia di riconoscimento faccialeLo vediamo in film come Mission Impossible, Blade Runner e Alien da decenni! Ed è davvero una cosa vera! L’autenticazione biometrica è un concetto futuristico che è stato reso molto reale nel mondo di oggi, ed è utilizzato in molte industrie diverse in tutto il mondo. Ma quello di cui stiamo parlando quando parliamo di questo termine elegante, e ‘ il software di riconoscimento facciale. Una caratteristica di sicurezza che scansiona il volto umano usando metriche e misure per identificare e abbinare accuratamente con le credenziali in un sistema; di solito di cui permette a quella persona l’accesso a qualcosa o da qualche parte.

Altre forme di identificatori biometrici, includono il Superstars riconoscimento delle impronte digitali (qualcosa che Disney Land ha introdotto negli ultimi anni, per garantire che i biglietti fossero usati dalla stessa persona di giorno in giorno) riconoscimento dell’iride (scansione degli occhi), DNA, geometria delle mani, così come il riconoscimento “token-based” che si tende generalmente a vedere quando si visualizza il passaporto o la carta D’identità in luoghi come aeroporti e controllo di frontiera.

In questi giorni, è dannoso per le operazioni di molte imprese e settori pubblici, tra cui governo, militari, sicurezza e banche. Con il riconoscimento facciale che esce ad un tasso di precisione del 99%, serve anche come un metodo più concreto di autorizzazione su password standard o crittografia keypad – che può essere facilmente sfruttato dagli hacker. E ‘ abbastanza impossibile replicare il volto umano con ogni modello microscopico, consistenza e dettaglio senza avere accesso a quel tipo di tecnologia. Questo è il motivo per cui serve come metodo di identificazione completo e praticabile nel mondo moderno di oggi.

Una breve storia

Una breve storiaIl software di riconoscimento facciale è stata l’invenzione pionieristica di Woody Bledsoe, con L’aiuto dei suoi amici Helen Chan Wolf e Charles Bisson a metà degli anni ‘ 60. anche se sono stati loro che hanno lavorato insieme per elaborare il concetto originale, il progetto stesso è stato finanziato privatamente da un’agenzia di intelligence Innominata. Ciò significava che gran parte del lavoro di trios non è stato pubblicato, e tutto ciò che è stato, guadagnato molto poca trazione o pubblicità.

Un anno dopo, il lavoro di Bledsoe è stato portato avanti dal Stanford Research Institute che ha continuamente sfidato la tecnologia, con esso che supera gli esseri umani quasi ogni volta. Fast-forward to 1997-the system was further developed at a university in Germany, as well as a university in Southern California. E ‘ qui che il software è stato finalmente venduto come ‘Zn-Face’ e marchi come Deutsche Bank e operatori aeroportuali sono stati alcuni dei primi ad adottare questa nuova e estremamente “robusta” tecnologia, dopo aver visto come è stato anche in grado di differenziare identità basate su baffi, barbe, stili di capelli e anche occhiali da sole. Nel 2006, gli algoritmi di riconoscimento erano 100 volte più precisi rispetto a quelli del 1995, e sono stati anche in grado di distinguere tra gemelli.

La transizione in 3D

Quando il 3D ha davvero colpito il mercato, i tecnici hanno applicato queste tecniche al software di riconoscimento facciale per aiutarlo a catturare e determinare più informazioni, come la forma del viso di una persona, il contorno delle loro prese oculari, naso e mento, così come la superficie complessiva. Il vantaggio principale di incorporare tecniche 3D è stato il fatto che le sue prestazioni non sono state influenzate da cambiamenti nell’illuminazione, a differenza di altri sistemi di riconoscimento. E ‘ stato anche in grado di determinare diversi angoli della faccia per dare una solida, vista profilo utilizzando sensori e telecamere di localizzazione.

Riconoscimento facciale nel mondo moderno

Come innovativo e geniale la tecnologia era quando è stato realizzato per la prima volta, in questi giorni il riconoscimento facciale è visto in molte normali operazioni quotidiane e scenari. Molte applicazioni mobili (in particolare le banche) favoriscono le impronte digitali e la tecnologia di riconoscimento facciale rispetto alle password, e non è solo a causa della precisione. Ogni azienda si sforza di rendere il viaggio del cliente più fluido ed efficace, e poiché l’accesso è istantaneo per l’utente autorizzato su applicazioni FR, consente di risparmiare tempo e convenienza anche a quella persona.

Anche le applicazioni dei social media di terze parti sono fortemente coinvolte nella tecnologia. Nel 2007 un gruppo di ricerca su Facebook ha introdotto una cosa conosciuta come DeepFace, ed è stato addestrato su oltre 4 milioni di immagini digitali diverse, producendo una precisione del 97% (superiore al sistema di identificazione di prossima generazione DELL’FBI). Spesso, le persone stanno usando applicazioni simili e siti web per scopi di intrattenimento, compreso essere in grado di vedere che cosa si sarebbe se si fosse vecchi, grasso, calvo, il sesso opposto, e anche un cartone animato!

Come i casinò utilizzano il riconoscimento facciale

Come i casinò utilizzano il riconoscimento faccialePrima di tutto, perche ‘mai i casino’ dovrebbero usare il riconoscimento facciale? Per quanto riguarda il gioco d’azzardo, i casinò hanno una delle più grandi politiche “porte aperte” perché vogliono attirare il maggior numero di visitatori a spendere più soldi all’interno dei loro stabilimenti. Allora perche ‘ una terra dovrebbe essere necessaria?

Quando si tratta di camere sul retro nei casinò dove tutto il denaro è immagazzinato, così come le camere di sorveglianza – naturalmente questi tipi di luoghi devono essere fortemente custoditi e tenuti al sicuro. Secondo la Nevada Gaming Association, un casinò può immagazzinare fino a 70 milioni di dollari in contanti in una settimana Media giorno, e quasi 100 milioni di dollari in un fine settimana.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here